L’impact investing è una strategia di investimento che vuole di generare un impatto sociale e ambientale positivo insieme a un ritorno economico. Questo approccio sta diventando sempre più rilevante in tutto il mondo, inclusa l’Italia, offrendo un modo per allineare il successo finanziario con il miglioramento della società e dell’ambiente.

Cos’è l’Impact Investing?

L’impact investing non è un’asset class a sé stante, ma un approccio agli investimenti che utilizza strumenti diversi per soddisfare le esigenze di rischio-rendimento-impatto degli investitori. Si tratta di investimenti in startup, imprese e fondi legati a obiettivi sociali misurabili e intenzionali, in grado di generare anche un ritorno economico. È una forma di investimento che si colloca tra la filantropia e gli investimenti sostenibili​. 

I principi fondamentali, secondo Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, sono:

  1. Intenzionalità: Gli investimenti sono realizzati in aziende e organizzazioni strutturate per rispondere a bisogni sociali, ambientali o culturali.
  2. Misurabilità: L’impatto sociale deve essere misurato, valutato e gestito.
  3. Addizionalità: I capitali vengono investiti in aree o settori tipicamente fuori dallo scopo degli investitori tradizionali.
  4. Rendimento Minimo: È necessario un rendimento finanziario minimo o almeno la preservazione del capitale investito per distinguere l’impact investing dalla filantropia

L’Impact Investing e il futuro del lavoro:

L’impact investing sta creando nuove opportunità di lavoro, specialmente in settori emergenti come le tecnologie verdi, l’agricoltura sostenibile e la sanità.
In particolare, esso fornisce alle startup a vocazione sociale il capitale necessario per svilupparsi e crescere. Questi investimenti aiutano le startup a superare le difficoltà iniziali, permettendo loro di focalizzarsi sull’innovazione e sulla creazione di impatti sociali positivi. Le startup sociali beneficiano non solo di finanziamenti, ma anche di mentoring e networking che possono accelerare il loro sviluppo.

Qualche esempio di startup italiane a forte impatto sociale:

  1. Deesup: Piattaforma di vendita di design di seconda mano, che promuove la sostenibilità e riduce gli sprechi. Grazie all’impact investing, Deesup ha potuto espandere le sue operazioni e aumentare l’impatto ambientale positivo.
  2. Mercato Circolare: Startup innovativa a vocazione sociale che promuove l’economia circolare, facilitando il collegamento tra aziende e consumatori attraverso una piattaforma che valorizza prodotti e servizi sostenibili, riducendo gli sprechi e incentivando il riuso e il riciclo.
  3. Orange Fiber: Azienda che produce tessuti sostenibili dagli scarti delle arance. L’impact investing ha permesso a Orange Fiber di scalare la produzione e aumentare l’impatto ambientale positivo attraverso l’innovazione nel settore tessile​.
  4. Gamindo: Sviluppa videogiochi web brandizzati per le aziende, permettendo loro di avere un ritorno in termini di engagement, lead generation, data & insight, drive-to-store e impatto. La piattaforma sviluppata dall’azienda permette ai giocatori di accumulare gettoni (che hanno un valore economico) tramite i giochi, da donare poi a diversi enti benefici.
  5. ThePeriod: da newsletter a startup innovativa a vocazione sociale. thePeriod è una startup media newsletter based che offre un’informazione da un punto di vista femminista. Si estende poi fino a diventare una vera e propria community con corsi, bookclub, incontri, produzione di contenuti, eventi digitali e in presenza.

Le startup benefit e a vocazione sociale devono focalizzarsi su trasparenza e rendicontazione ESG per attrarre investimenti a impatto. Implementare metriche standardizzate per valutare l’impatto sociale e ambientale e allineare le strategie aziendali con gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono strategie efficaci per attrarre questa tipologia di investitori​.

 

Quali sono gli investitori a impatto in Italia:

  1. Impact Hub Milano: Comunità di innovatori sociali e imprenditori che supporta startup e progetti orientati a risolvere problemi sociali e ambientali, creando nuove imprese e posti di lavoro.
  2. Oltre Venture: Fondo di investimento a impatto che sostiene imprese sociali in Italia, finanziando progetti nei settori della salute, istruzione e ambiente​.
  3. A Cube: è un incubatore e acceleratore di startup specializzato in iniziative a impatto sociale, ambientale e culturale. A Cube offre supporto attraverso un programma di accelerazione che include mentoring, accesso a finanziamenti e networking. L’obiettivo principale è aiutare le startup a svilupparsi sostenibilmente e a massimizzare il loro impatto positivo sulla società e sull’ambiente.
  4. SocialFare è un centro di innovazione sociale e acceleratore di startup a impatto sociale. Situato a Torino, SocialFare supporta progetti che rispondono a bisogni sociali attraverso programmi di accelerazione, consulenza strategica e accesso a reti di investitori. SocialFare mira a trasformare idee innovative in soluzioni scalabili che possano generare un cambiamento positivo nella società.
  5. Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore (Fondazione Social Venture GDA): è un’organizzazione italiana che si occupa di promuovere l’imprenditoria sociale e l’innovazione sociale attraverso il supporto finanziario e l’accompagnamento di iniziative e progetti con un impatto sociale positivo. La fondazione prende il nome da Giordano Dell’Amore, un banchiere e filantropo italiano noto per il suo impegno nel campo del credito cooperativo e dello sviluppo locale.

L’impact investing sta giocando un ruolo fondamentale nel plasmare un futuro più equo e sostenibile. Ci auguriamo che si espanda sempre più come best practice.

About the Author: Sara Malaguti

Scarica la guida per conoscere gli 8 vantaggi legati alla trasformazione in Società Benefit 

Contattaci!